martedì 20 settembre 2011

Insopportabili

Rieccomi dopo parecchio tempo.


Domenica scorsa Luca Mercalli a "Che tempo che fa" alla fine del suo intervento ha speso qualche minuto per parlare del movimento No Tav e in particolare per denunciare la situazione di due donne arrestate perché in possesso di mascherine "da verniciatori" per difendersi dai lacrimogeni e per rilanciare l'appello firmato da 135 docenti universitari, che invitavano a rimettere in discussione l'opera e soprattutto a discutere in maniera trasparente dei numeri.


Immediatamente sono piovute critiche addosso al meteorologo, sia da parte del Pd sia da parte del Pdl, che a gran voce hanno lamentato la mancanza di contraddittorio e quindi hanno accusato la trasmissione di fare propaganda e hanno chiesto di invitare gli agenti feriti o gli operai del cantiere.


Questa è una cosa che trovo assolutamente insopportabile.


Questa fissazione per la par condicio riguardo qualsiasi cosa è veramente fastidiosa, come se si fosse obbligati a mostrare due versioni delle cose, sempre e comunque.


Come quando a Luca e Paolo era stato chiesto, dopo il brano ""satirico"" su Berlusconi di farne un'altro sull'opposizione...


Capisco che quando si parla di politica è delicato e ovviamente è giusto invitare politici da entrambe le fazioni, ma quest'obbligo della doppia opinione su ogni cosa, anche su un parere da un minuto di un membro di una trasmissione è oggettivamente assurdo.




(Dal min 4.48 circa)

Nessun commento:

Posta un commento